lunedì 14 maggio 2012

Facebook file sharing e status a pagamento

Facebook, dopo l'acquisto di Drop.io avvenuta poco più di un anno fa, si butta a capofitto nel file sharing ed integrerà, già da domani per alcuni utenti in via sperimentale, un proprio servizio sviluppato ad-hoc per le esigenze degli utenti in blu: niente file eseguibili .exe, fin troppo pericolosi per gli utenti di Microsoft Windows, e nemmeno file musicali in formato .mp3, per evitare grattacapi legali, ma il tutto dovrebbe essere sulla falsariga di quanto visto in Groups For Schools e permettere file fino a 25 MByte per uno spazio su disco disponibile fino a 250 MByte totali. L'idea è quella di fare concorrenza proprio a Google e DropBox, tenendosi però a debita distanza dai pericoli del file sharing senza filtri come lo è stato fino a poco tempo fa su MegaUpload... Il che poteva rivelarsi un'arma a doppio taglio, proprio in concomitanza con l'attesissima IPO dello stesso social network a Wall Street. C'è da dire che gli utenti di FB potrebbero riuscire lo stesso a scambiarsi file musicali o protetti dal copyright nonostante le limitazioni sui tipi imposte: ecco il perchè dei soli 250 MB totali. E che dire invece della possibilità di pagare 1.80 dollari (circa 1 euro e 40 centesimi) tramite PayPal o Carta di Credito per avere il proprio messaggio di stato messo in risalto nelle bacheche dei propri amici? E chi può garantirci che gli Highlights, così si chiamano, vengano effettivamente messi in prima pagina e letti dai nostri social-amici? Sembra piuttosto l'ennesima in-utilità, nella giungla di messaggi e notifiche che quotidianamente appaiono sulle nostre bacheche blu, volta semplicemente a fare cassa sempre in vista dello sbarco in borsa... e che per giunta favorisce lo spam pubblicitario sul social network.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'