venerdì 30 marzo 2012

Anonymous prepara un 1' Aprile memorabile?

Se domani 31 marzo 2012 doveste avere problemi a raggiungere i maggiori siti web, inclusi Google, Facebook e gli altri principali portali web, significa che l'operazione Global BlackOut 2012 del gruppo hacker Anonymous ha avuto successo: invece di attaccare i singoli server dell'una o dell'altra società, stavolta si punta a spegnere i DNS, Domain Name Servers, ossia le macchine che traducono le nostre richieste in indirizzi IP. Con i principali DNS fuori uso, accedere a Facebook.com o a Google sarebbe impossibile dato che non tutti ricordano a memoria gli indirizzi IP 66.220.156.48 e 173.194.35.148, e si appoggiano appunto ai DNS per risolvere i nomi mnemonici per essere indirizzati verso il social network in blu o il motore di ricerca di Mountain View. L'idea degli Anonymous non è quella di mettere fuori uso l'intero web, quanto piuttosto protestare contro la legge SOPA, contro gli "amati" banchieri di Wall Street che affamano il mondo e soprattutto contro i potenti della Terra che glielo lasciano fare in modo irresponsabile. Si prospetta un primo aprile memorabile, il primo grande black-out del web... Altro che pesce d'Aprile! Segnaliamo, per quanti volessero dare uno sguardo alle ultime gesta degli Anonymous Italia, il sito web ufficiale anon-news.blogspot.com.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'