sabato 17 marzo 2012

Next Door, social network del quartiere

Spulciando nelle notizie sul web oggi campeggia la "scoperta" di un social network a misura d'uomo: Facebook è dispersivo, è un dato di fatto, così per chi cercasse un luogo d'incontro per le persone che abitano in una certa zona della propria città ecco che può iscriversi a NextDoor.com. Interfaccia pulita, simile a quella del network di Zio Zuck, ma incentrata sulle abitazioni nel proprio quartiere che contengono volti e nomi: un vero peccato sia disponibile solo negli Stati Uniti, perchè l'idea è quantomeno originale e potrebbe ben presto diffondersi nel resto del mondo a patto di eliminare la fastidiosa richiesta di un codice inviato con la posta ordinaria per confermare la veridicità dei dati inseriti e sbloccare la login al network stesso. Molto buona la relativa limitazione di visibilità dei dati personali, che restano confinati nella peggiore delle ipotesi al quartiere virtuale di residenza su Next Door, mentre il più blasonato Facebook.com fa della poca privacy il suo personale cavallo di battaglia per trovare vecchi e nuovi amici dispersi su tutto il globo... Praticamente due punti di vista agli antipodi per FB e Next Door. Qui sotto il filmato, tratto da YouTube, di presentazione del nuovo social network mentre al lato l'interfaccia utente

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'