giovedì 2 febbraio 2012

Monna Lisa copia originale al Prado

Se fino a qualche anno fa era stata bollata come copia fiamminga tardiva (anche a causa dello sfondo totalmente nero), dopo i restauri e con l'ausilio delle nuove tecnologie si è scoperto come la Monna Lisa del Museo del Prado (Madrid) è stata con tutta probabilità dipinta da un apprendista di Leonardo da Vinci, quasi sicuramente nella sua stessa bottega e contemporaneamente all'originale. Del tutto simile nelle proporzioni, la copia della Monna Lisa appare più giovane rispetto all'originale del Louvre soprattutto nell'uso dei colori. La replica sembrava, fino al restauro avvenuto 2 anni fa, posta davanti ad uno sfondo totalmente nero, cosicchè il paesaggio toscano e molti dei suoi colori e sfumature scomparivano del tutto rispetto all'originale Gioconda di Leonardo, mentre analisi agli infrarossi hanno rivelato come lo schizzo di partenza è identico all'originale, probabilmente sovrapposto o fatto dalla stessa mano e nello stesso momento. Qui a destra e sotto le foto della Monna Lisa di Prado prima e dopo il restauro a confronto con l'originale leonardesco.



Su Facebook non sembra esserci traccia di pagine o gruppi "seri" che raccolgono foto o discussioni della Monna Lisa. Molti ne prendono ispirazione o semplicemente la foto del profilo, tant'è che cercando "monnalisa" o "gioconda", le uniche pagine e gruppi con un minimo di iscritti e Likers sono le seguenti:
  • facebook.com/group.php?gid=48355506202 (ridateci la Gioconda, tenetevi Carla Bruni)
  • facebook.com/pages/Rivogliamo-la-GIOCONDA-in-ITALIA-Raggiungiamo-quota-500000-500-mila-fan/342838134592 arriva a soli 73.000 fans
  • facebook.com/group.php?gid=183790729199 (gioconda gallery) raccoglie alcune foto a tema

Insomma, nulla di rilevante sul network più trafficato del momento: in confronto le pagine su Facebook.com aperte in occasione dell'esposizione del 2010 della Sindone di Torino, con tutte le relative teorie smentite da più parti della sua presunta origine leonardesca, raccolgono molti più fans, commenti e soprattutto partecipazioni della comunità in blu...

Sul sito elpais.com abbiamo trovato questo script interessante (questo il link) che permette di comparare le due opere semplicemente trascinando il mouse, molto carino. Per saperne di più, potete visitare le pagine Wikipedia it.wikipedia.org/wiki/Gioconda e it.wikipedia.org/wiki/Museo_del_Prado.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook e Twitter protestano contro Google

Non c'è pace tra i social network: se Facebook sta catalizzando l'attenzione di media ed utilizzatori, i primi con il suo imminente sbarco in borsa e gli altri con i numerosi cambi di interfaccia del profilo personale (TimeLine), lo stesso non si può dire per Google+. Accolto in modo tiepido dalla platea del web 2.0, è spinto all'inverosimile dai vertici di Mountain View per cercare di rompere le classiche uova nel paniere sia a Facebook che al successo di Twitter. Tanto da fare protestare le due aziende contro l'idea di BigG e del suo Search Engine Land che porrebbe su un altro piano i risultati di Google Plus rispetto ai concorrenti. L'integrazione delle ricerche con i risultati attinti dai social network includono foto, collegamenti e profili di amici, ma si tiene più in considerazione i servizi collegati allo stesso Google. Facebook e Twitter non ci stanno, anche perchè ridurrebbero fortemente il loro traffico nel caso dal motore di ricerca si decida di fare sparire o "nascondere" parte dei risultati tratti dalle pagine Facebook e Twitter. C'è però da dire, a discolpa di BigG, che è lo stesso Singhal a rispondere come lo sviluppo del Plus Your Wolrd sia solo agli inizi e quelli evidenziati dai social-contendenti siano problemi in fase di risoluzione.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'