mercoledì 16 novembre 2011

Facebook sotto attacco hacker

Il giocattolo di Mark Zuckerberg è sotto attacco: migliaia di utenti hanno visto in questi giorni postare nelle proprie bacheche Facebook immagini esplicite a sfondo sessuale senza aver fatto nulla di inconsueto. I sospetti, subito smentiti "ufficialmente", sono ricaduti sul gruppo hacker degli Anonymous che non sono nuovi ad iniziative clamorose sul web e sui social network, ma stavolta sembrano non essere loro i colpevoli. Intanto dal quartier generale del network FB è in corso una indagine approfondita per risalire alle cause, mentre lato utenti partono denunce a raffica: immaginate cosa possa voler dire la pubblicazione di foto e link di tale genere su chi usa Facebook per scopi professionali... Un'ecatombe o giù di li! Dal network tramite una nota ufficiale fanno sapere che la priorità attuale è difendere gli utenti che si loggano al social network dallo spam e dai contenuti malevoli, rimuovendo prima possibile qualunque materiale possa violare i termini di utilizzo di Facebook.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'