giovedì 10 novembre 2011

11-11-11 su Facebook

La giornata palindroma sta arrivando: l' 11.11.11 alle ore 11:11 potrebbe succedere di tutto, stando a quanto si legge sul più chiacchierato dei network sociali. Lanciando una ricerca su Facebook infatti compaiono i risultati più strampalati che portano nel titolo il prossimo 11 Novembre 2011... Eccone alcuni dei più significativi e che saltano all'occhio:

  • facebook.com/11.11.11ofilme è la pagina che riguarda il film ma si è riempita, dall'alto delle sue 49.000 preferenze, di ogni genere di commento
  • facebook.com/pages/If-I-miss-111111-111111-i-will-be-pissed/296177083989 che, tradotto, recita: "se manco l'11/11 alle ore 11:11 sarò incazzato", a quota 902mila Like
  • facebook.com/pages/At-111111-on-111111-I-will-make-the-most-epic-wish-ever/223825252973: in questo caso saranno ben 970mila ad esprimere il più bel desiderio che sia mai stato espresso
  • facebook.com/pages/Can-we-get-111111-fans-before-111111-1111/252368568285 che scommette di raggiungere la ragguardevole soglia entro la data stabilita, ma che al momento è fermo a 107mila fans
  • facebook.com/join111111 è un pò messo meglio per la scommessa di cui sopra, infatti supera i 120mila fans
  • facebook.com/onemillionforcancer si propone di ottenere 1 milione di persone che hanno a cuore il cancro entro l'undici dicembre, a quota 123mila fans
  • facebook.com/pages/On-111111-I-will-be-in-11th-grade/218787696750 invece vorrebbe risultare 11esimo in classifica
  • facebook.com/pages/111111-1111-The-Ultimate-Wish/187354610888 è l'augurio finale che si ferma a soli 84mila Like

Il comun denominatore sembra essere questa data magica, una alchimia di numeri tutti uguali che potrebbe anticipare, a sorpresa, la fine del mondo del prossimo dicembre 2012 prevista dai Maya (ma quando mai): creduloni del web e burloni in vena di congetture catastrofiste, sembra che Facebook sia il posto giusto dove trovare una degna compagnia... Il bello è che si organizzano raduni nei luoghi più strani del mondo per attendere tutti insieme le 11:11 del fatidico 11/11/11, e gli albergatori si fregano le mani: fanno registrare il tutto esaurito da mesi le località più mistiche, in particolar modo nel nord Europa, a Stonenge o in Perù ed Argentina, dove veggenti, sensitivi, persone rapite dagli Ufo e discendenti delle perdute civiltà di Mù ed Atlantide attenderanno la coincidenza di date e numeri che sancirà l'inizio di una nuova era. Se poi tali personaggi oltrepassassero i confini del tempo e dello spazio restando proiettati in un'altra dimensione, saremmo tutti più contenti ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

La scoperta dell'acqua calda ai tempi di FB

Studi recenti confermano comportamenti online agli antipodi tra i due sessi: i maschi si lanciano alla conquista sui social network di qualunque iscritta di bell'aspetto, mentre le fanciulle al contrario sono più portate ad allargare il numero di amicizie ed a coltivarle con insistenza per mantenerle in modo stabile. I primi accettano qualunque richiesta di amicizia e sono perciò più inclini alle trappole informatiche nonchè più deboli dal punto di vista della protezione dei propri dati personali (privacy inesistente). Le donne, al contrario, tendono a selezionare maggiormente la propria lista di contatti e restano inizialmente più diffidenti verso l'estraneo. L'unico fattore comune tra i due sarebbe la diffusa solitudine affettiva, a prescindere dal numero di amicizie virtuali instaurate: il limite delle 5.000 amicizie permesse da Facebook sembra stare stretto ai molti fanatici dei record di contatti, ma a ben vedere solo 1 o 2 sono quelli con i quali si hanno veri rapporti interpersonali e che influenzano in qualche modo la nostra socialità. Tutti gli altri sembrano essere pre-etichettati come "massa", semplici figure con le quali è tabù qualunque argomento che vada al di là del semplice chiacchiericcio informale. C'è da dire che l'isolamento non dipende dall'uso dei social network, i quali consentono, se usati in modo adeguato, di uscire dalla campana di vetro e conoscere realmente nuove persone che abbiano una qualche affinità con noi a livello intellettivo o che coltivino semplicemente gli stessi hobby, ma al contrario sembra essere ereditato da anni di "pigrizia sociale" tipica della vita alla occidentale: le accuse rivolte, in questo senso, ai vari Facebook, Twitter o Badoo sono del tutto ingiustificate. La ricetta per uscire da queste situazioni? Secondo gli esperti è davvero semplice: usare il cellulare al posto delle email o delle chat istantanee... La scoperta dell'acqua calda ai tempi di Facebook!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'