lunedì 17 ottobre 2011

Facebook tra errori, flop e problemi di gioventu

Nessun social network è esente da problemi nè da critiche, e Facebook non fa certamente eccezione. Nato solo nel 2004, nel corso di questi anni ha riscritto la vita online di oltre 800 milioni di utenti ma, a dispetto dell'enorme successo riscontrato e dei record stracciati uno dopo l'altro, ha anche collezionato una paurosa serie di flop e fiaschi. A cominciare dal punto debole dell'intero network, la privacy, più volte additata e denunciata, fino alla recente TimeLine, il cui debutto viene perennemente rinviato per i più disparati problemi legali e non, a cominciare proprio dalla privacy. E che dire dei Facebook Gifts? Qualcuno se li ricorda? Ben pochi, supponiamo, dato che i regali ai propri amici non sono stati utilizzati nemmeno in America, dove c'è una diversa cultura ed abitudine a spendere online. E che dire di Facebook Lite, ossia la versione alleggerita e reattiva del network? Anch'essa è finita nel dimenticatoio dopo circa 200 giorni dal suo debutto. Per non parlare dei recenti Facebook Deals, i coupon che dovevano contribuire ad incentivare le attività commerciali sul social network, per passare all'FBML, il quale avrebbe dovuto mandare in pensione nientemeno che l'HTML, così come Facebook Messages, reclamizzato come la rivoluzione della posta elettronica e messaggistica istantanea. Insomma, doveva far crollare il vetusto sistema delle email ivi incluso l'acerrimo rivale Google GMail, mentre in realtà è ad oggi utilizzato davvero poco, così come Places, italianizzato nei FB Luoghi e sconosciuto ai più anche qui in redazione. Insomma, anche se il social network dei record sta collezionando miliardi di dollari in utili, le novità introdotte dagli sviluppatori non hanno riscosso il successo sperato tant'è che, in fin dei conti, Facebook è concettualmente rimasto lo stesso da anni: e probabilmente è proprio questo il segreto dell'affezione degli utenti, ma anche la causa dell'abbandono degli stessi, stufi di fare online sempre le stesse cose e di fare click in continuazione tra Home e Profilo in una sorta di encefalogramma piatto generalizzato!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'