sabato 20 agosto 2011

Con Facebook la gelosia è servita!

Inutile girarci attorno: i social network servono esclusivamente per farsi gli affari altrui. Se poi per "altrui" intendiamo il nostro amato partner, ed in particolar modo la nostra ex ragazza o ex ragazzo, si dimostrano strumenti indispensabili per tenere sott'occhio eventuali pretendenti o presunti tali. Facebook è un'arma a doppio taglio: la grande diffusione del network, aggiunta alla caratteristica che obbliga gli utenti a registrarsi coi propri dati anagrafici reali pena l'esclusione dalle attività sociali sullo stesso, l'hanno eletto, in men che non si dica, strumento ideale per controllare le persone a noi vicine. E le ricerche su Facebook (ma anche Twitter o Badoo, diffusissimo in Italia) lo dimostrano in modo inequivocabile: lo stare online accende la gelosia fra i partner e rischia seriamente di incrinare un rapporto fino ad allora felice, oltre a creare uno stato di dipendenza dalla quale difficilmente si viene fuori senza un adeguato supporto esterno. Più tempo si passa collegati alle reti sociali, più crescono i dubbi sul comportamento online tenuto dal proprio partner, e più si tende a cercare di scoprire tutto su di lui in una spirale senza fine. E' pur vero che in un rapporto di coppia funzionante i dubbi vengono fugati nel momento stesso in cui si ripone fiducia nell'altro, ma non sempre la relazione è così forte da poter resistere ai continui dubbi sollevati da chissà quali e quante amicizie su FB. Se siete fidanzati, sposati o in una "relazione complicata", limitate l'uso delle reti sociali allo stretto indispensabile: al contrario, se siete alla ricerca di un partner, iscriversi ad uno dei sopra citati network potrebbe rappresentare una svolta nella vostra vita sentimentale ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'