venerdì 24 giugno 2011

Vecio Alpino su Facebook, Salvatore Parolisi sotto torchio

Le ultime notizie trapelate dall'inchiesta sull'omicidio di Melania Rea gettano ulteriori dubbi sulla figura di Salvatore Parolisi, marito della vittima: sembrerebbe che la bella Melania sia stata uccisa da un militare o, presumibilmente, da qualcuno conosca tanto bene da saper mettere in atto un tipico "assalto alla sentinella". Con una mano si tappa la bocca e si gira violentemente il collo alla vittima, l'altra provvede a sferrare la pugnalata fatale... per non parlare del particolare dei jeans abbassati, altra accortezza tipica militare per evitare una eventuale fuga della stessa. Intanto su Facebook i gruppi di discussione su Salvatore Parolisi (a dire il vero non se ne trovano molti a favore del caporale) impazzano di brutti commenti che non riportiamo su questo blog. Se volete dare uno sguardo, i due più clickati sono senza dubbio facebook.com/pages/SALVATORE-PAROLISI-ERGASTOLO-SUBITO/171524599567358 e la pagina facebook.com/pages/SALVATORE-PAROLISI-RESPONSABILE-MORALE/222528464426808, mentre segnaliamo le pagine per Melania Rea facebook.com/pages/Ricordiamo-Melania-Rea/221931721156246, facebook.com/pages/Verità-su-Melania-Rea-BASTA-CON-LE-VIOLENZE-SULLA-DONNA/169632683090112 e soprattutto facebook.com/pages/MELANIA-REA-UN-NUOVO-ANGELOPENSIERI-E-PREGHIERE-PER-LEI/203736212996701.
C'è da dire che al vaglio degli inquirenti c'è anche il profilo su Facebook di Salvatore Parolisi, aperto con lo pseudonimo Vecio Alpino, che potrebbe contenere ulteriori tracce di messaggi scambiati con le sue "soldatesse" o altre figure. Inutile cercare Vecio Alpino su FB, dato che si è provveduto a metterlo sotto sequestro finchè dalla sede del social network in blu non provvederanno a far pervenire agli inquirenti tutti i dettagli contenuti nei loro database.

---

Aggiornamento del 25 luglio 2011: la polizia ha diffuso a mezzo stampa l'audio originale della telefonata ricevuta dalle forze dell'ordine dell'uomo che ha ritrovato il corpo di Melania Rea vicino al chiosco di Ripe di Civitella. Ecco il video tratto da YouTube della telefonata:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'