lunedì 9 maggio 2011

Skype oggetto del desiderio di FB, Google e Microsoft

Chi l'avrebbe mai detto che un software di VoIP così semplicistico come Skype diventasse l'oggetto del desiderio dei giganti del web: pare infatti che dalle parti di Mountain View siano seriamente intenzionati ad incorporare le tecnologie introdotte da Skype fin dal lontano 2002 nei propri server, ma guai a fare i conti senza l'oste. Skype infatti fa gola sia alla Microsoft, già sul campo da anni con Msn Messenger, ma anche e soprattutto a Mark Zuckerberg il quale, al momento, sulla sua piattaforma Facebook non ha un software di messaggistica istantanea e VoIP adeguato alle potenzialità (e soprattutto alle richieste) del network. Gli sforzi economici farebbero di FB un monopolista del web, considerando che con l'acquisizione di Skype diverrebbe il leader incontrastato del settore con i suoi 600 milioni di login totali, ma anche Google non vorrebbe farsi scappare un'occasione del genere, per poter offrire ai propri utenti un servizio decisamente migliore dell'attuale Google Talk-Voice ed algoritmi proprietari sofisticati fatti apposta per rendere difficoltose le intercettazioni online, visto che il tutto viaggia criptato tramite protocollo AES. L'unico grosso neo è che la stragrande maggioranza degli utenti Skype non paga nè sarebbe disposta a pagare per usufruire dei servizi di videochiamate, cosicchè l'esborso di 3-4 miliardi di dollari per la sua acquisizione sarebbe un investimento che non porterebbe, a breve termine, benefici economici nè a Google, nè a Zio Bill, nè tantomeno a Facebook.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'