lunedì 11 aprile 2011

Report puntata 10 aprile: Facebook e Google rubano dati?

Molto clamore ha suscitato la puntata di ieri sera 10 aprile 2011 di Report su Rai3: sotto la lente di ingrandimento sono finiti i due giganti del web, Facebook e Google. Il filo conduttore, quello di prendere i dati degli utenti in modo volontario e lucrarci sopra. Facebook fa tutto ciò in modo automatico, ossia sono gli stessi utenti a fornire al gigante in blu il proprio profilo personale con tanto di data di nascita, residenza e numero di telefono cellulare per verificare l'account in caso di problemi, nonchè le proprie preferenze (leggasi i Mi Piace / Like clickati sui siti). Google invece lavora di fino, utilizzando i cookie che tracciano il profilo del navigatore davanti al computer e presenta, nei suoi annunci pubblicitari mirati presenti pressocchè ovunque i link che potrebbero interessare maggiormente all'utente. La stima del valore di ogni singolo utente si aggira intorno ai 100 dollari americani, ecco perchè si parla di valutazione complessiva di Facebook superiore ai 50 miliardi di dollari senza dimenticarci che la lotta ai falsi profili (fuorvianti per il marketing e per eventuali rivendite dei dati a terze parti) porta indubbi benefici sia di minore gestione di dati nei server che, appunto, maggiore targettizzazione. Sparita del tutto la privacy, si fa spesso a gara a chi pubblica di più di se stesso, senza dimenticare che taggare qualcuno o pubblicare foto davanti ad una platea di 500 e oltre milioni di utenti della rete può, in caso di denuncia, far passare qualche anno dietro alle sbarre a chiunque (che non si chiami Silvio eheheh): ricordiamo infatti i numerosi casi di vendetta tra ex-fidanzati-partner o la lunga serie di licenziamenti per l'uso indebito di Facebook e dei suoi commenti riguardo il proprio lavoro. E che dire di chi cerca di portare via utenti al network in blu? Censurato in men che non si dica con un battaglione di avvocati pronti a fare le penne a chi osi dare una svegliata, leggasi Seppukoo) alla gente sul vero scopo di questa bella rete sociale dove tutti condividono di tutto e di più, ossia il "vil denaro". Report ha solamente detto ciò che tutti già sapevano ma, nonostante ciò, le polemiche non sono mancate, sia da una parte di utenti Facebook-maniaci che dai detrattori del network... Ricordate i 10 motivi per cancellarsi da FB? Magari su alcuni punti si è esagerato, ma la verità di fondo secondo noi è molto vicina a quanto descritta da Report nella puntata di ieri sera. Voi da che parte state?
Per chi se lo fosse perso, ecco un video tratto da YouTube (anche lui sotto la lente di ingrandimento di quelli di Rai3) della puntata del 10 aprile di Report riguardante i social network "il prodotto sei tu":



Ci sono arrivate nella notte alcune email riguardanti Google e la sua dashboard, ossia il luogo-bacheca dove poter vedere tutti i dati memorizzati dell'utente dai servizi offerti e collegati a Google stessa. Qui il post che parlava della Google DashBoard e la relativa privacy, dateci uno sguardo ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'