lunedì 21 marzo 2011

Twitter, il primo messaggio 5 anni fà

Twitter, il social network dei 140 caratteri, festeggia i 5 anni di attività: il primo messaggio risale al 21 marzo 2006 all'una di pomeriggio circa da parte di J. Dorsey, fondatore della stessa Twitter e della sua geniale intuizione. Perchè perdere tempo con funzionalità strane e complicate che risultano inaccessibili alla stragrande maggioranza degli utenti? Il network del cinguettio fa della semplicità il suo punto forte, ecco che chi effettua il login alla piattaforma può solo postare messaggi lunghi, al max, 140 caratteri che saranno aggiornati in tempo reale per tutti i propri followers, l'equivalente degli "amici" di Facebook. Il successo è stato inaspettato, soprattutto tra i vip, ed oggi Twitter conta la bellezza di oltre 200 milioni di login e 140 milioni di messaggi ogni giorno. Non a caso è sotto gli occhi di tante grandi aziende, FB e Google in primis, che vorrebbero acquistarlo per spingere forte sulla pubblicità nel network e farci vagonate di dollari... Rovinandolo di sicuro, meglio che resti così com'è adesso!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook: GF 11 pilotato, Alessia Marcuzzi lo difende

Se il Grande Fratello fosse pilotato, non lo condurrei, sono una persona di sani principi. Con queste parole su Facebook la bionda conduttrice Alessia Marcuzzi difende a spada tratta la "sua" trasmissione dalle accuse sollevate da più parti, social network inclusi. In particolare sono venute a galla in più riprese le trame ordite dagli autori del GF per spingere i concorrenti ad intrecciarsi emotivamente tra loro per tenere alto l'audience, eppure la Marcuzzi su FB dichiara:

Ci sono molti di voi che mi insultano, sia me che gli autori del Grande Fratello, dicendo tutte le cattiverie del mondo. Volevo rispondere a una buona parte di voi, dicendovi che IL GF NON E' PILOTATO, perché se lo fosse IO NON LO CONDURREI, essendo una persona di sani princìpi. Il tutto nasce dall'eliminazione di Guendalina. Se lei viene eliminata, dal pubblico, non è colpa nostra, ma di chi l'ha votata contro.


Ma siamo sicuri? Eppure l'eliminazione di Guendalina è stata ampiamente prevista, anche su Facebook, dal fratello Edoardo, così come il nome della probabile vincitrice Rosa. Tutto sembra seguire un copione, anzi, un binario ben delineato dagli autori, stacchetti sexy ed oops "involontari" inclusi. Perfino nella causa intentata da Mediaset contro il Corriere per aver pubblicato spezzoni di video della trasmissione, il Tribunale ha ingiunto la testata giornalistica alla rimozione poichè agli estratti del Grande Fratello non può essere applicato il diritto di cronaca in quanto ritenuto nè più nè meno una fiction, ossia una narrazione di eventi immaginari e non reali... E se lo dice un tribunale, c'è da fidarsi!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'