lunedì 14 marzo 2011

MotoDays a Roma terza edizione col botto!

Finale col botto ieri alla Fiera di Roma: il MotoDays 2011, salone di moto e scooter giunto alla terza edizione nella capitale, ha visto la partecipazione lungo i 4 giorni della manifestazione di ben 108.000 visitatori totali, il 15% in più rispetto allo scorso anno. Magari grazie al miglior sfruttamento del web motodays.it e dei network sociali, Facebook in primis con la pagina facebook.com/pages/peoplemotodays/162161733762, o al passaparola dei partecipanti alle scorse edizioni, quest anno l'organizzazione è stata ottima e la partecipazione delle case motociclistiche e dei customizzatori davvero degna di nota. Peccato per il tempaccio di ieri, piovoso e con forti raffiche di vento, anche se agli stand l'atmosfera era davvero calda, anche grazie alla presenza di numerose ragazze immagine (alzi la mano chi non ha assistito allo strip delle Coyote Ugly?!?) nonchè alla presenza di grandi campioni del mondo delle due ruote, a cominciare dall'indimenticabile campione SBK Troy Bayliss fino al capitano della AS Roma Francesco Totti. Le moto, in primo piano, tutte bellissime, con la Honda che ha mostrato uno degli stand più grandi portando oltre 50 veicoli tra naked, sportive e le custom, ma anche Triumph, come al solito sempre attenta ai clienti con tante moto (la Rocket III con motore 2.400cc è da record) e belle figliole a fare da cornice alle sue creazioni, senza dimenticare la Ducati che ha mostrato, oltre alla Monster The Doctor e Kentuchy Kid, una fintissima Desmosedici #46 (in realtà solo la vecchia moto di Casey Stoner con i nuovi colori gialli di Valentino) e la MV Agusta F3, una 675cc a tre cilindri bella da paura. A proposito di custom, grande successo per i padiglioni delle moto all'americana, e tra le varie Harley Davidson e Victory faceva capolino anche l'italianissima HeadBanger Motorcycles che realizza mezzi per "palati raffinati" 100% omologati e fatti in Italia. Insomma, ce n'era davvero per tutti i gusti ed i numeri hanno dato ragione ancora una volta agli organizzatori ed appassionati di motori.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Referendum Nucleare, risparmiamo 400 milioni di euro

"Maroni, fai risparmiare all'Italia 400 milioni di euro": con questo slogan è stata lanciata la campagna virale sui principali media, incluso ovviamente Facebook, per accorpare le elezioni amministrative di Maggio con il referendum per fermare il ritorno dell'Italia al nucleare. Il motivo è presto detto, infatti si risparmierebbe la ragguardevole cifra di circa 400 milioni di euro di soldi pubblici e si faciliterebbe la partecipazione democratica dei cittadini. L'idea, per GreenPeace, è quella di ottenere energia dalle fonti rinnovabili, e nello specifico con quegli stessi 400 milioni risparmiati si potrebbero costruire impianti eolici per dare energia a 200.000 famiglie italiane. Chiedi anche tu al Ministro Maroni di votare per il referendum il prossimo Maggio e farci risparmiare soldi pubblici, che di questi tempi non è mai una cattiva idea. Se volete partecipare, basterà andare sulla pagina ufficiale greenpeace.org/italy/it/campagne/nucleare/maroni-referendum-nucleare oppure tramite Facebook, dopo il consueto login al network, digitate facebook.com/greenpeace.international per accedere alla pagina con già oltre 768.000 fan nella quale trovate anche il link al Facebook Unfriend Coal (facebook.com/unfriendcoal) per far si che l'enorme data center di Facebook nell'Oregon si alimenti ad energia proveniente da fonti rinnovabili e non da carbone. Partecipate numerosi ad entrambe le iniziative, grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'