mercoledì 26 gennaio 2011

Angelica Alba Facebook, attenta Marika Fruscio...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Hackerato profilo Facebook di Mark Zuckerberg

Anche i ricchi di Facebook piangono, e non ci stiamo riferendo alla celebre telenovela! Un hacker è riuscito a trovare la password di accesso di Mark Zuckerberg ed ha lasciato questo messaggio di stato nella bacheca di Mr FB: "Che l'hacking abbia inizio: se Facebook ha bisogno di denaro, invece di andare dalle banche, perchè non permette ai suoi utenti di investire in modo sociale? Perchè non trasformare Facebook in un 'social business' nel modo in cui lo ha descritto il vincitore del premio Nobel Muhammed Yunus? Che ne pensate? #hackercup2011". Un modo insolito di mostrare il proprio ingegno nel saper utilizzare la rete unito ad una specie di causa pro social-business. A prescindere da tutto, lo status è piaciuto a quasi 2000 utenti che lo hanno votato con altrettanti "pollici sù". Il messaggio riportava anche il collegamento alla pagina di Wikipedia sul Social Business (bit.ly/fs6rT3 o, in alternativa, en.wikipedia.org/wiki/Social_business), ovviamente trafficatissima nella giornata di oggi.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook Credits, la moneta unica del web?

I Facebook Credits, ossia la valuta virtuale ufficiale del social network in blu, possono essere da tempo utilizzati per acquistare regali o altri articoli virtuali in quasi tutti i giochi e applicazioni, Zynga compreso. Da luglio si passerà alla fase due del piano, ossia costringere tutti gli sviluppatori ad accettare come moneta virtuale anche i crediti di Facebook per poter fare acquisti diretti nelle loro apps. L'incentivo per chi usa i Credits come unica moneta sarà quello di scalare la classifica sulla dashboard dei giochi (una specie di quel che accade sui network tipo Badoo che si paga per apparire nei primi posti delle ricerche, solo in questo caso il tutto è riferito alle applicazioni) oltre a benefici economici. L'idea di quella vecchia volpe di Mark Zuckerberg è dapprima esportare la moneta virtuale di Facebook verso gli altri siti, quindi, il passo cruciale, sarà quello di renderla unica moneta del web ed accettata anche al di fuori di esso! Ora come ora i Facebook Credits sono in vendita come fossero ricariche telefoniche presso alcuni supermarket, ma presto potrebbero diffondersi a macchia d'olio anche considerando il bacino di utenze che ne fanno una vera e propria nazione virtuale. Per avere ulteriori informazioni riguardanti l'acquisto di crediti Facebook, le opzioni di pagamento, la fatturazione ed i consigli ufficiali dai gestori della piattaforma sociale, questi sono gli indirizzi ufficiali di riferimento: facebook.com/credits e facebook.com/help/?page=837

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'