giovedì 13 gennaio 2011

Facebook, 10 cose da non fare

Se siete tra coloro che tengono a mente i cari vecchi consigli della nonna, ecco a voi che la vecchietta si è evoluta e vi rammenta 10 cose da non fare assolutamente sul social network Facebook:

  • Postare foto e messaggi di stato riguardanti quanto odiate il vostro lavoro: non c'è niente di peggiore per essere "sgamati" (Totti docet) da un collega o da un superiore della vostra azienda
  • Fare l'upload di foto scattate mentre bevete, o, in alternativa, dopo che la sbronza ha avuto effetto sulle vostre inibizioni
  • Rimorchiare ragazze anche se siete fidanzati ufficialmente o sposati: ricordatevi che Facebook è una delle prime cause di litigio nella coppia, meglio utilizzarlo prima del fatidico SI
  • Aggiornare lo stato mentre state svaligiando una casa: sembra incredibile, ma è successo ed il colpevole è stato arrestato proprio dopo gli accertamenti della polizia postale
  • Chiedere aiuto per i compiti a casa, quali esercizi di matematica, fisica, oppure temi di italiano, per accorgervi il giorno dopo che non siete stati gli unici in classe ad aver avuto la stessa brillante idea
  • Postare foto e video poco "ortodossi" della vostra ex ragazza mentre eravate in atteggiamenti intimi: anche se la gelosia vi rende ciechi e/o furiosi come l'Orlando di Ludovico Ariosto, rischiate di finire qualche mese dietro alle sbarre
  • Ricattare qualcuno affinchè paghi per non veder pubblicate sue foto compromettenti su Facebook: reato ancor più grave del precedente, non troverete giudice disposto a darvi meno di una decina di anni per una cosa del genere!
  • Dire a tutti che partite per le vacanze: i vostri messaggi di stato possono essere letti anche dai malintenzionati, che recepiranno l'aggiornamento come un invito a nozze per svuotarvi il vostro amato domicilio
  • Dire a tutti che vi siete regalati una nuova macchina o, in alternativa, un iPad/iPod/iPhone: i malintenzionati potrebbero aspettarvi dietro l'angolo e togliervi il giocattolino con le "buone maniere"
  • Ammettere di avere commesso un crimine: anche se appare strano, il vostro status su Facebook può essere usato come prova contro di voi!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'