giovedì 11 novembre 2010

Roberta Bruzzone su Facebook, foto sexy e video

Da criminologa a stella sexy di Facebook il passo è breve: lei è Roberta Bruzzone e l'abbiamo vista in televisione tra avvocati, psicologhi ed opinionisti sul caso mediatico di Avetrana che ha tuttora imputato lo zio di Sarah Scazzi e la figlia Sabrina entrambi in carcere. Di Sarah e dell'atroce delitto si è detto e scritto di tutto e di più, sia Mediaset che mamma Rai hanno sfruttano l'audience favorevole per andare oltre il buon senso e trasmettere interviste ed approfondimenti 24 ore su 24 o quasi. Roberta Bruzzone circa 1 mese fà era uscita fuori dal piattume televisivo affermando che Michele Misseri fosse stato l'unico assassino della giovane nipote e non aveva avuto alcun complice, per poi diventare consulente dello stesso Misseri. Le partecipazioni continue a vari speciali sul delitto-Scazzi le hanno puntato i riflettori addosso, tant'è che anche Facebook si è accorto di questa sexy criminologa di bella presenza che ha stregato, conti alla mano, parecchi utenti del network in blu. Alla pagina facebook.com/pages/Roberta-Bruzzone-official-FB-page/130518100313957 c'è infatti il suo personale Fan Club che ha raggiunto quasi 1700 "Mi piace" di altrettanti utenti stregati dal modo di porsi della biondissima Bruzzone. La pagina in questione contiene tante foto delle varie apparizioni in TV di Roberta nonchè un carinissimo fotomontaggio della Bruzzone in versione Kill Bill. Se volete darci uno sguardo ed incrementare il contatore dei like, effettuate il consueto login a Facebook e digitate l'indirizzo nella barra del vostro amato browser!
Infine riproponiamo un video tratto da YouTube delle accuse rivolte a Michele Misseri.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Nuovo malware su Facebook Apps

I laboratori della McAfee, una delle più grandi società che si occupano di sicurezza ed antivirus informatici, mettono in guardia gli utilizzatori del social network in blu: dopo avere effettuato il login è possibile incappare in una applicazione creata con l'obiettivo di rubare le password memorizzate sul computer degli utenti che la eseguono. In particolare basterà installare l'applicazione Facebook sul proprio profilo per esserne esposti, visto che riesce a connettersi ad un host remoto sulla quale è stata uploadata una applet Java che si spaccia per "Sun Microsystems Java Security Update 6". L'applet lancia un eseguibile che si nasconde sul computer (nella Users o nella Documents and Settings a seconda della versione di Windows installata nel sistema) spacciandosi per NortonAV.exe ed inviando le password memorizzate nella macchina ad un account GMail. Il treat viene riconosciuto, installando le ultime definizioni dei virus ancora in versione beta, come Generic PWS.tk.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'