giovedì 7 ottobre 2010

Sarah Scazzi, ultime notizie ansa e condoglianze da Facebook

Sarah Scazzi è stata strangolata e gettata dallo zio in un pozzo tra le campagne tra Nardò ed Avetrana: Michele Misseri ha confessato dopo l'interrogatorio fiume dei carabinieri di averla uccisa nel garage vicino casa per avere resistito ad un tentativo di violenza sessuale, bruciando poi i vestiti, stuprandola (già morta) e sotterrando in una buca il corpo esanime. Il tutto sarebbe accaduto il 26 agosto, il giorno stesso della scomparsa di Sarah. Fondamentale le intercettazioni ambientali (la cugina piangendo avrebbe accusato il padre "Tanto lo sò che l'ha presa lui..."). Il ritrovamento del cellulare senza Sim nè batteria della ragazza voleva essere solo un depistaggio, La mamma di Sarah Scazzi, Concetta Serrano, ha appreso delle ricerche del corpo della figlia mentre era in diretta su "Chi l'ha visto" proprio dall'abitazione di Michele Misseri. Su Facebook i commenti, i ricordi e le condoglianze alla famiglia per la scomparsa di Sarah sono innumerevoli: il gruppo per cercare Sarah Scazzi conta più di 44.000 iscritti, ma i loro sforzi sono stati inutili. Se volete lasciare anche voi un commento, questo è l'indirizzo facebook.com/group.php?gid=123397341043447

---

Aggiornamento del 7 ottobre 2010: ci hanno segnalato il video di YouTube dell'intervista rilasciata da Michele Misseri poco dopo il ritrovamento del cellulare di Sarah Scazzi. Eccovelo riproposto.



Incommentabili le parole ("il cuore me lo diceva") pronunciate davanti alla telecamera dallo zio di Sarah...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'