lunedì 28 giugno 2010

Google ti controlla con Android

Sicurezza e privacy degli utenti non troppo spesso vanno d'accordo: il colosso di Mountain View ha infatti dimostrato al mondo fino a che punto possa avere il controllo sui terminali che utilizzano Google Android come sistema operativo, cancellando in un solo colpo da remoto e senza alcuna possibilità di essere bloccato 2 applicazioni per Android stesso, a dire il vero non malevole nè rischiose. Erano state infatti create per dimostrare come possa essere facile pubblicare nell'Android Market programmi che, una volta installati, facevano altro rispetto a quanto dichiarato inizialmente tra le funzionalità. L'idea di John Oberheide era quella di dimostrare quanto sia facile mettere a rischio la sicurezza degli smartphone Android anche con la supervisione di BigG. Google ha però eliminato le applicazioni incriminate dall'Android Market e tramite un protocollo "tutto suo" ha cancellato da remoto quelle installate sui terminali degli utenti informandoli poi con un sms dell'avvenuta cancellazione. Una migliore sicurezza può avere la meglio sul diritto alla privacy degli utenti?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Google Me l'anti Facebook

Google Me? Cos'è, l'ennesima versione localizzata di Google.com? Macchè, a Mountain View hanno deciso di affilare le lame e combinare le potenzialità di Buzz e Profiles con quelle di Orkut per una base di utenze superiore ai 200 milioni. Il risultato dovrebbe essere un social network che permetta di aggiornare stati, invitare amici, creare gruppi, uploadare foto e video personali... In buona sostanza un Facebook tutto "made in Google" con un occhio di riguardo alla privacy (BigG è mooolto più attento di Zuckerberg al malcontento ed alle critiche). Staremo a vedere cosa ne verrà fuori, speriamo non sia l'ennesimo buco nell'acqua come per Buzz, accolto in modo poco più che tiepido dal web 2.0.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'