mercoledì 16 giugno 2010

Comprare vuvuzela, Italia o Ebay

Passerà alla storia come il mondiale delle vuvuzela, le trombette colorate da stadio che emettono un suono tipico ed assordante. Odiate dai giocatori (non si riesce a parlare nè coi compagni di squadra nè sentire cosa urla il coach), odiate dalle televisioni (che si apprestano a montare filtri sui microfoni per eliminare il ronzio continuo generato dalle vuvuzela), amatissime dai tifosi che fanno di tutto per comprarle, anche nella versione elettronica per iPhone (iVuzela, fastidiosamente adorabile ma che di certo non raggiunge i 127 decibel di intensità sonora). Volete sapere quali sono le parole magiche più ricercate dell'ultima settimana? Dopo i Mondiali 2010 in streaming, ci sono i siti e negozi dove comprare le vuvuzela in Italia o su Ebay! Incredibile, e intanto il rugby si affretta a vietarle negli stadi, con la scusa che il calcio è uno sport per neri mentre il rugby è per bianchi... Alla faccia del razzismo :(

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Le donne più calde di Facebook

E' innegabile: un titolo come questo attira l'attenzione dei visitatori che, senza prestare troppa attenzione alla provenienza del messaggio nè al contenuto, si precipitano a fare click per vedere le donne più calde del mondo o di Facebook cadendo, inesorabilmente, in una trappola bella e buona. Gli utenti di Facebook in particolare tendono ad abboccare più degli altri, ed i pirati informatici lo sanno bene: d'altra parte possono contare su oltre 500 milioni di iscritti che effettuano il solito Facebook login senza curarsi troppo delle insidie nascoste dietro l'angolo. Ad esempio una sensualissima Jessica Alba o altre bellezze del web possono nascondere script malevoli che installano software senza che l'utente se ne accorga: la cattiva notizia è che tutti i browser ne sono vulnerabili e solo disattivando javascript si riesce a contrastare l'ascesa del fenomeno del click jacking.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'