mercoledì 14 aprile 2010

Miliardari grazie al web, la classifica

Diventare ricchi con internet si può, e la dimostrazione più evidente è proprio nell'elenco dei miliardari nati e cresciuti a pane e web. Il profilo tipico? 40enne, brillante, pieno di iniziativa e di idee. Ecco la classifica stilata da Forbes sui miliardari grazie ad internet:

  1. 17,5 miliardi di dollari sia per Sergey Brin che per Larry Page, fondatori di Google nonchè dell'algoritmo del ranking delle pagine
  2. 12,3 miliardi per Jeff Bezos, il 46enne creatore di Amazon
  3. 6,3 miliardi di dollari per Eric Schmidt, anche lui proveniente da Google e Apple nonchè inventore di lex
  4. 5,9 miliardi per Masayoshi Son, 52enne presidente della SoftBank
  5. 5,2 miliardi di dollari per Pierre Omidyar, 42enne ideatore di eBay
  6. 4,8 miliardi per Hiroshi Mikitani (45 anni) ed il suo Internet Mall
  7. 4,7 miliardi per Charles Schwab (72 anni) fondatore della Schwab Corp. che ha fatto la sua fortuna con gli investimenti online
  8. 4,0 miliardi per il nostro caro vecchio Mark Zuckerberg, 25enne fondatore di Facebook

I fondatori di Yahoo non se la passano troppo bene, infatti con i loro 1,4 miliardi di dollari a testa a 40 anni suonati occupano la 19esima e 21esima posizione, ed ancora più in basso il 51enne Stephen Case di America OnLine con "soli" 1,1 miliardi di dollari... Poverino, organizzeremo a breve una colletta per lui ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Sfida sui Facebook-phone tra Microsoft e Nokia

Prendete un telefonino all'ultimo grido, togliete tutto il superfluo mantenendo l'accessibilità ai social network Facebook, Twitter e compagnia bella: ecco l'idea alla base dei nuovi smartphone di Nokia e Microsoft, rispettivamente C3, C5 ed E5 per il colosso europeo, Kin One e Kin Two per il brand di Zio Bill. I cinque social-phone escono praticamente in contemporanea e presentano caratteristiche simili (predisposizione per il web 2.0, accesso WiFi, fotocamera da 5 MegaPixel, quantitativi di memoria esuberanti, giochi, musica, sistemi di posizionamento aGps e tutte quelle chicche multitasking tanto amate dai teenagers) e prezzi a partire dai 100 euro per i modelli specificatamente indirizzati all'utenza non professionale, fino ai 220 euro circa se desiderate includere le funzionalità business/aziendali. Niente a che vedere con i BlackBerry o con l'Apple iPhone, ma la mossa congiunta di Microsoft e Nokia sembra decisamente azzeccata!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'