venerdì 18 dicembre 2009

Asilo Cip e Ciop, chiuso gruppo su Facebook

La Polizia Postale di Imperia ha appena fatto chiudere un gruppo di discussione su Facebook che "dileggiava i bambini dell'asilo Cip e Ciop di Pistoia". A confermarlo lo stesso Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori, il quale nei giorni scorsi aveva segnalato agli inquirenti il gruppo su Facebook che definiva "luridi provocatori" i bimbi. Un ringraziamento alla polizia postale per la prontezza manifestata nell'attività anche da noi di Facebook Italia. Ricordiamo che per la vicenda dell'asilo nido Cip e Ciop sono state arrestate Laura Scuderi, la titolare, ed Elena Pesce, una operatrice, con l'accusa di maltrattamenti sui minori.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Annuncia la morte del figlio in diretta su Twitter, choc!

Fiumi di polemiche su Twitter e su Shellie Ross, la mamma che ha annunciato ai suoi 5000 followers sul social network del cinguettio la morte del suo piccolo Bryson di 2 anni annegato nella piscina di casa sua. "Pregate come non avete fatto mai, il mio bambino di 2 anni è caduto in piscina" aveva scritto Mrs. Ross. Poi, circa 5 ore più tardi, un nuovo macabro annuncio: "Ricordando il mio bambino da 1 milione di dollari" con tanto di foto del piccolo.
Inutile dire che, contro la mamma, si sono scatenati fiumi di polemiche, anche se gli esperti calmano gli animi: in certi casi le comunità virtuali di Facebook e Twitter funzionano come una rete di sostegno. Tuttavia è davvero difficile capire come si possa pensare a Twitter in un momento tanto tragico quanto unico, come la morte del proprio figlio! Shellie Ross, ad onor di cronaca, ha reagito molto male, augurando di finire all'inferno a chiunque osi criticarla!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'