lunedì 14 dicembre 2009

Aggressione a Silvio Berlusconi, gruppi pro e contro su Facebook

Su Internet, a poche ore dall'aggressione di Milano subita da Silvio Berlusconi al termine di un comizio, sono nati diversi gruppi che inneggiano a Massimo Tartaglia, 42enne con problemi psichici ed in cura da diversi anni che ha assalito il presidente del consiglio lanciandogli, a quanto sembra, una miniatura-souvenir del duomo di Milano. A fronte delle numerose pagine, nonchè delle forze politiche, che, unanimi, criticano il folle gesto (ricordiamo che il primo ministro è stato ricoverato al S. Raffaele per la lesione sul viso e la frattura di setto nasale e di 2 denti a causa dell'oggetto scagliato contro), sono state aperte altrettante pagine su Facebook e Twitter che sostengono gli attacchi fisici al premier: la più gettonata conta oltre 50.000 adesioni, ma le altre non sono da meno. Ecco cosa scrivono gli amministratori di uno dei gruppi anti-berlusconi: "Il gruppo condanna il gesto fisico di Tartaglia ma lo appoggia moralmente, onore a Massimo Tartaglia". Ed ancora: "Tartaglia santo subito". Ciliegina sulla torta: "Tartaglia patriota come Gaetano Bresci".
Siamo alla follia pura :(

---

Aggiornamento del 15 dicembre 2009:

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, tramite la pagina ufficiale del PdL (www.ilpopolodellaliberta.it), ringrazia le persone che gli sono state vicine e le tantissime testimonianze di affetto ricevute. La redazione di Facebook Italia, unendosi a quanti hanno lasciato un messaggio, porge i migliori auguri di pronta guarigione al Premier Berlusconi.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'