martedì 24 novembre 2009

La pagina del trans Brenda su Facebook

In questi giorni non si parla d'altro, del trans Brenda e del suo suicidio/omidicio legato al caso Marrazzo. Persino il Grande Fratello 10 dei record nulla ha potuto contro un Porta a Porta in seconda serata tutta dedicata ai transgender e ai loro rapporti con politici e sportivi. Girando sul social network in blu è possibile accedere alla pagina su Facebook di Brenda (http://www.facebook.com/home.php?#/profile.php?id=1326274407), nella quale pubblicizzava la propria bellezza "prominente e levigata" e confessava di essere fan di un uomo politico, Piero Marrazzo, la cui foto spicca a mò di souvenir sulla sua homepage e nella quale troviamo anche un "Grazie a Dio nella mia famiglia non ci sono comunisti".

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Basta zingari a La Spezia

Sono ormai più di 3.260 gli iscritti al gruppo "Basta zingari a La Spezia", il gruppo nato sul social network Facebook al quale migliaia di spezzini (e non solo) hanno aderito. Nella bacheca del gruppo, in programma il prossimo 4 dicembre, una manifestazione che partirà alle 21.00 in Piazza Europa. Il popolo di Facebook Italia si è subito scagliato contro la violenza di alcune scritte comparse sulla bacheca (Hanno le case popolari, derubano e picchiano la gente: vogliamo andare avanti così?) ed ha invitato tutti alla calma, alla tolleranza ed al rispetto reciproco. Di certo gli ultimi accadimenti, in particolare una aggressione a Paolo Lavalle (il "simbolo" del Palio del Golfo e della borgata del Canaletto) per mano di un gruppo di nomadi non ha contribuito a calmare le acque. Ecco l'indirizzo del gruppo: http://it-it.facebook.com/pages/BASTA-ZINGARI-A-LA-SPEZIA/175097176172, mentre crescono le adesioni anche al gruppo "Facciamo chiudere il gruppo Basta zingari a La Spezia" a questo indirizzo: http://it-it.facebook.com/group.php?gid=195646214040

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'