lunedì 14 settembre 2009

Come inviare le foto via fax tramite Facebook

Sembra più una trovata pubblicitaria per raggranellare qualche dollaro che una funzione utile di Facebook, ma eccola qui: da oggi sarà possibile inviare via fax una foto presente nei nostri album fotografici o in quelli dei nostri amici semplicemente facendo click sull'icona del fax, come in figura al lato. La funzionalità, resa possibile grazie l'accordo con la nota società di gestione fax online efax.com, avrà un costo di 1.50 dollari (esattamente il prezzo medio dell'invio di un normale fax).

Ma quali vantaggi si hanno ad inviare una foto via Facebook? Perchè non utilizzare l'email (che, tra l'altro, è gratuita e non comporta una perdita di qualità)? Effettivamente la cosa ha lasciato perplessi molti degli utenti del social network (redazione di Facebook Italia compresa)... Mah!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Lying Down Game, medici sospesi in Inghilterra

Lying Down Game ovvero "gioco dello stare sdraiati": ecco l'ultimo gioco-virale che spopola sul social network in blu, che consiste nel farsi fotografare distesi a faccia in giù in luoghi insoliti. Una follia nata e cresciuta su Facebook che ora ha portato in Inghilterra alla sospensione di 7 medici ed infermieri che avevano messo le loro foto su Facebook sdraiati nelle sale ospedaliere.

Il personale sospeso aveva il turno notturno in un presidio ospedaliero di Swindon (il Great Western Hospital) ed ha passato il tempo facendosi immortalare, in puro stile "Lying Down", nei corridoi della struttura, su barelle, sui lettini delle sale operatorie, perfino sull'eliporto usato dalla Wiltshire Air Ambulance. Le immagini, finite in una pagina di Facebook chiamata Secret Swindon Emergency Department Group, sono state notate dai dirigenti della struttura che hanno subito provveduto a sospendere dal servizio i 7, rei di aver violato le più basilari regole di igiene e sicurezza dell'ospedale.

Un portavoce dell'ospedale, a seguito dello scandalo scoppiato anche sui giornali, ha fatto sapere della sospensione immediata dei medici e degli infermieri coinvolti per condotta poco professionale, precisando però che il gioco "non ha coinvolto i pazienti, e che in nessun momento la salute e la sicurezza siano state messe a rischio".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'