lunedì 31 agosto 2009

Obama usa Twitter e Facebook contro l'influenza suina

I social network Facebook e Twitter per contrastare la nuova pandemia

Il governo degli Stati Uniti utilizza Twitter (microblog da 4 milioni di persone) per indirizzare i cittadini verso siti ritenuti attendibili (come quello del CDC di Atlanta o BirdFluGov) e per evitare che le leggende metropolitane causino più danni del virus H1N1. Ma è sul fronte Facebook che si gioca la battaglia più grande: con la supervisione di Norm Eisen (consigliere del presidente Barack Obama) è stata aperta una pagina dove i cittadini possono leggere le news e lasciare le loro segnalazioni. Il successo di questa operazione è tangibile, già toccati i 160.000 contatti in brevissimo tempo, e visto l'eco mediatico che l'H1N1 riscontra, si prevede un numero di contatti vicino al milione entro pochi giorni.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Cambiamenti in vista per la privacy su Facebook

Dopo il caso-Canada, il social network in blu starebbe pensando ad una completa revisione delle impostazioni per la privacy degli utenti. La novità è stata annunciata da alcuni responsabili di Facebook in questi giorni, e vedrà l'aumento dei sistemi per garantire la privacy agli iscritti ed un generale stravolgimento delle policy di sicurezza. Come se non bastasse, potrebbe essere applicato un filtro ai dati degli utenti collezionabili dalle applicazioni, cosa assai gradita alla stragrande maggioranza degli utenti di Facebook.
Dopo le polemiche e le battaglie online contro il colosso dei social network e la sua totale assenza di regole, qualcosa lentamente si inizia a muovere...

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'