giovedì 30 luglio 2009

Dopo il fotomontaggio di Noemi e Papi, ecco la coppia Canalis-Clooney più tarocchi che mai!

Sui social network non si parla d'altro: la fotografia che ritrae la bellissima Elisabetta Canalis tra le braccia di George Clooney, pubblicata sulla copertina di Chi, è tarocca!

La tesi viene confermata analizzando da vicino la foto in questione: la luminosità dei visi e delle mani è diversa, la posizione delle braccia di lui sembra quasi ritagliata sul top di Elisabetta. E, dulcis in fundo, la posa: a dispetto dei numerosi inseguimenti e degli appostamenti dei paparazzi la coppia sembra essersi fatta fotografare apposta! Non vi sembra strano? Tutto fa supporre si tratti di un'abile manovra commerciale...

Che ne pensate? Lasciate un commento grazie!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Il popolo di Facebook Italia per salvare l'Ambra Jovinelli

Un’iniziativa ultramoderna per difendere la creatura del caiatino don Peppe Jovinelli (che tra l’altro in questi giorni Caiazzo sta ricordando con un Festival a lui dedicato), che va ad aggiungersi alla delibera approvata il 27 luglio dalla giunta comunale. L’amministrazione promette che farà appello “al Comune di Roma, alla Provincia, alla Regione Lazio, al Presidente del Consiglio, ai Ministri dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e ai parlamentari campani affinché venga convocato in tempi brevi un tavolo congiunto per trovare un’intesa volta alla salvezza dello storico teatro”. Nelle mani del primo cittadino della Capitale sarà recapitata inoltre la sottoscrizione di Facebook “ecco perché dobbiamo essere tanti. Aderite e suggerite il gruppo ai vostri contatti perché l’unione fa la forza”.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Ora è ufficiale, il sostituto di Felipe Massa sarà Michael Schumacher

L'annuncio e' stato pubblicato su Ferrari.com ed in pochi minuti ha fatto il giro dei social network, Facebook e Twitter in testa

"La Scuderia Ferrari Marlboro ha intenzione di affidare a Michael Schumacher la monoposto di Felipe Massa finché il pilota brasiliano non potrà tornare a correre. Michael Schumacher ha dato la disponibilità e nei prossimi giorni condurrà uno specifico programma di preparazione al termine del quale sarà possibile confermare la sua partecipazione al Campionato a partire dal Gran Premio d'Europa del 23 agosto".

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Indirizzo email non valido su Facebook (dedicato a Roberta)

L'indirizzo email che hai inserito non è valido: se al momento dell'iscrizione al social network in blu vi compare un messaggio di errore di questo tipo, è perchè Facebook ha implementato un sistema che impedisce la registrazione di indirizzi email potenzialmente utilizzabili da più persone: nello specifico nega l'iscrizione da indirizzi di posta elettronica come info@, admin@, webmaster@, guest@, postmaster@, etc...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Un messaggio per i giovani da Facebook: “Non gettate le vostre vite”

Questo di Paola del Bruno, dell’omonima autoscuola portoferraiese che ha promosso una campagna per la guida sicura. Perchè non si ripetano tragedie come quella di Ruben Plattner, il 17enne morto a Capoliveri a seguito di un incidente in moto. Del Bruno ha fatto stampare centinaia di cartoline contenenti la drammatica testimonianza di una ragazza morente in seguito ad un incidente stradale: le sue ultime parole trascritte un giornalista: «Mamma, sono uscita con gli amici – aveva detto la sfortunata giovane – mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare, così ho preso una gassosa facendo la scelta giusta. A festa finita ho potuto guidare in sicurezza ma non potevo immaginare, mamma, ciò che mi aspettava! Ora sono qui sdraiata sull’asfalto e sento un poliziotto che dice: “Il ragazzo che ha provocato l’incidente era ubriaco”.Il mio sangue è sparso dappertutto, i medici dicono che non ce la farò. Il ragazzo che mi ha investita ha deciso di bere ed io adesso devo morire». «Il giornalista – conclude Del Bruno- ha iniziato una campagna per la guida sicura. Ha diffuso questo messaggio su Facebook ed è stato visualizzato 121 mila volte. Ora noi proviamo a diffonderlo con le nostre cartoline».

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'