domenica 28 giugno 2009

Michael Jackson: il decesso manda Facebook in tilt

L’eterno bambino, come era solito essere chiamato dai suoi milioni di fan, secondo i familiari sarebbe stato ucciso dall’eccessivo consumo di psicofarmaci a cui era sottoposto già da diverso tempo che ne avrebbero intaccato la funzionalità cardiaca fino a provocarne l’arresto. I due social network più diffusi Facebook e Twitter, a causa dei numerosissimi messaggi di cordoglio sono sul punto di collassare. Il problema maggiore è stato registrato da Twitter il quale, pochi minuti dopo la notizia del decesso, ha addirittura triplicato il traffico.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'