martedì 6 gennaio 2009

Facebook, spopolano i Riina e Provenzano fan club. Ma è censura sui décolleté

Sì alle fotografie che mostrano l’allattamento dei bambini, ma soltanto se il seno non è interamente visibile: è la scelta di Facebook, il social network che nel 2007 ha espulso una madre, Kelli Roman, per aver pubblicato la sua immagine durante una poppata del figlio. La risposta è arrivata, ma dopo mesi di protesta e la nascita di un gruppo, Hey Facebook, breastfeeding is not obscene. L'allattamento è un atto naturale e bellissimo - ha spiegato il portavoce di Facebook Barry Schnitt al New York Times - ma le foto "fully exposed" violano i termini del contratto di utilizzo e possono essere rimosse dal network. Da notare come gli utenti di Facebook possono segnalare gruppi e pagine offensive facendo click su un apposito link posto in basso a sinistra su ogni pagina e, nel caso di segnalazioni ripetute, le stesse possono essere chiuse da un particolare staff tecnico addetto al controllo.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'